(aggiornato al 20 maggio 2020) I corrieri attivi sono molti e finalmente il flusso sia sta normalizzando tranne che delle residue situazioni di rallentamenti dovuti a ritardi precedenti e a un aumento delle spedizioni di e-commerce.
Bisogna sempre considerare che la situazione di emergenza covid-19 è ancora in essere nonostante la nuova fase di mobilità permessa dalle autorità. Per questo il panorama operativo è in costante e continua evoluzione a causa di eventuali criticità che potrebbero emergere a seconda dei casi e dei territori. Di conseguenza i corrieri non possono garantire le tempistiche standard e tanto meno quelle Express nonostante vi sia da parte loro l’impegno a fare il possibile per rispettarle.
Vi preghiamo di consultare la situazione prima di confermare l’ordine e di attenervi sempre alle regole igieniche nel rispetto delle ordinanze governative. Chiediamo ai nostri gentili clienti e destinatari di evitare ogni ulteriore contatto fisico con gli autisti nel rispetto della salute di tutti. Di seguito i dettagli attuali per i corrieri che ora presentano criticità:

1) GLS

La situazione si sta normalizzando con servizi regolari in tutta la penisola. Tuttavia non possiamo ancora garantire i servizi Express.

2) BRT, DHL e UPS 

La situazione si sta normalizzando con servizi regolari in tutta la penisola. Tuttavia non possiamo ancora garantire i servizi Express.

3) TNT

La situazione si sta normalizzando ad eccezione della filiale della provincia di BERGAMO.

4) SDA e NEXIVE

Forti rallentamenti nelle filiali di TORINO, CUNEO, BERGAMO, BRESCIA, PIACENZA, GENOVA, BOLOGNA, ROMA, NAPOLI, CATANIA.