Cos’è il vino dealcolato?

Cos’è il vino senza alcol

Il vino senza alcool è una bevanda analcolica a base di mosto d’uva vinificato e successivamente dealcolizzato.

La dealcolizzazione è un processo attraverso cui è possibile estrarre l’alcool da qualsiasi bevanda alcolica come appunto il vino.

E’ possibile dealcolizzare per distillazione o per osmosi. 
Il processo della dealcolizzazione è assai delicato e prevede condizioni di pressione e temperatura molto precise per non far perdere al vino le sue naturali proprietà organolettiche. 

Il vino dealcolato, lo mettiamo tra virgolette visto che non si tratta più di vino propriamente detto, può subire una parziale dealcolizzazione quando l’intenzione è quella di abbassare la gradazione alcolica oppure essere dealcolizzato totalmente ottenendo gradazioni alcoliche dallo 0,5 % allo 0,0 % in volume di alcool facendo rientrare il prodotto ottenuto nella categoria bevande analcoliche.

Il vino senza alcool o vino dealcolato o vino dealcolizzato o vino analcolico, comunque lo vogliate chiamare, non ha pressoché controindicazioni di sorta salvo il caso di pazienti diabetici intolleranti agli zuccheri dell’uva.

Consigli utili sulla conservazione del vino dealcolato

vini senza alcool vanno conservati in luogo fresco e lontano da fonti di calore che possano danneggiarne il sapore. Vanno serviti freddi, sia che si tratti di bianchi che di rosé che di rossi.

Il freddo in questo caso ha la funzione di compensare l’assenza dell’alcol ma è chiaro che col tempo ognuno potrà trovare la propria temperatura ideale.

Una volta aperta la bottiglia si conserva in frigorifero per 2 o 3 giorni.

A questo punto non ci resta che invitarvi a fare la vostra scelta tra la più vasta gamma di “vini dealcolizzati” in Italia.

Da | 2017-06-27T23:54:25+00:00 giugno 27th, 2017|Non categorizzato|0 commenti

About the Author:

Lascia un tuo commento